.
Annunci online

ordinenuovo
DOCUMENTI PER SFATARE, IGNORANZA, MALAFEDE, PREGIUDIZIO , PRECONCETTO, CARRIERISMI, DIKTAT DI OGNI SORTA E DI OGNI DOVE, FALSITA'
Link

Feed RSS di questo blog Reader
Feed ATOM di questo blog Atom
Resta aggiornato con i feed.

blog letto 1 volte



"Non è mai morto
ciò che è eterno"

POLITICA
LIBERTA' A SENSO UNICO
19 febbraio 2008

 
LUCIANO VIOLANTE
il G.I. comunista addetto alla repressione
calpestando legge e diritto

L'assemblea della A.N.M., Sez. Piemonte e Valle d'Aosta,

riunita presso il Tribunale di Torino il 10.2.1971;

considerata

la situazione di tensione apertasi nel Paese in conseguenza della violenza e criminalità di gruppi fascisti, la cui organizzazione paramilitare contrasta apertamente contro il dettato costituzionale;

preso atto

delle denunce mosse da vari settori dell'opinione pubblica,

contro le connivenze che consentono il permanere e l'accrescersi delle organizzazioni fasciste e ne tutelano implicitamente l'azione impedendo l'accertamenteo delle responsabilità penali degli autori dei crimini;

ritenuto

che tali denunce sono indirizzate verso tutti i settori della cosa pubblica, dal Governo, agli organi di polizia, alla Magistratura:

esprime

la più decisa riprovazione verso il risorgente squadrismo fascista;

rammenta

che sono tuttora vigenti norme costituzionali e penali che colpiscono manifestazioni e organizzazione di ispirazione fasciste;

rinnova l'impegno

di adesione alla recente deliberazione del Consiglio Superiore della Magistratura alla applicazione di tutte le norme dirette a spezzare la spirale della violenza fascista e ad accertare le relative responsabilità penali, collusioni, protezioni;

dà mandato

alla segreteria della Giunta di trasmettere la presente deliberazione agli organi centrali dell'Associazione perché la renda pubblica e ne curi la pubblicazione sul giornale "La Magistratura".

Firmato: Ambrosini, Violante, Pepino, Acordon, Aragona, Prat, Franco, Carassi, Converso, Palmisano.

I sottoscritti

preso atto della mozione presentata da Ambrosini ed altri;

considerato

come tale ordine del giorno abbia una chiara funzione politica,

considerato

come tale ordine del giorno contenga una presa di posizione nei riguardi di azioni penali in corso e che si auspica vengano aperte nei confronti di determinati ed individuati gruppi di cittadini;

considerato

come tale ordine del giorno appaia gravemente pregiudizievole della imparzialità che la magistratura deve tenere di fronte a tutti i cittadini,

Ritengono

tale ordine del giorno non possa venir posto in discussione davanti a una assemblea dell'A.N.M. ex art. 2 Statuto.

Firmato: Aurelio Catra

" Mario Cicala

" Edoardo Denaro

" Marcello Maddalena


Violante non si darà per vinto ed imperverserà per anni, sottoponendo leggi e diritto alla sua sfrenata ambizione di protagonismo e di potere!
Il suo processo contro il M.P. Ordine Nuovo di Torino, basato sul nulla, produrrà circa 1.500 perquisizioni in tutta Italia, 150 inquisiti, 70 rinviati a giudizio, una mezza dozzina di condanne, quattro morti per cause varie. Distruggerà la serenità di intere famiglie, perseguiterà gli indagati sui posti di lavoro, minaccerà fornitori e clienti degli "indagati" e dei loro familiari, alcuni dei quali saranno costretti a fallire, mentre altri vedranno rovinato il lavoro di una vita.
Ma lui non imparerà a sorridere Quando ci proverà, sulle sue labbra non apparirà altro che l'ombra maligna del ghigno del suo cinismo.

sfoglia
       marzo